Sessione estiva: come sopravvivere alla voglia di non fare un c@##o

La sessione estiva è preceduta da quel meraviglioso periodo dell’anno in cui dormire è una filosofia di vita. Firenze ti sfianca con bombe di caldo improvvise che solo se hai fatto almeno tre estati a Firenze  puoi sopravvivere. Ecco, il caldo a Firenze è brutale ma questo non ci rende un’Università a Statuto Speciale. La sessione estiva esiste ed è una orribile realtà. Per arrivare sani e salvi all’esame del 12 luglio, leggi questa guida scritta a 4 mani da chi di caldo ne ha patito parecchio.

Concediti un’ora di sonno in più

Per favore, prima di dire grazie al c#@£o riflettiamoci. A cosa serve puntare l’allarme alle 6:00 se rimandi fino alle 10.30? Dolorosissimo comportamento umano creato da quel malefico “posponi” che pigiamo sottoponendoci a uno sforzo disumano con gli occhi pesti e le facoltà cerebrali lese. Non bisogna farlo più. Metti una sveglia realizzabile e dormi il giusto. Una sveglia. Una.

Benefici: sonno ristorato, concentrazione più efficace, coinquilini grati.

       2. Iscriviti alle Olifi

Giocare una o due partite in una mattinata non ti impedirà di passare l’esame, visto il tempo che sprechiamo in generale. Un po’ di endorfine e di sport non possono assolutamente fare male. Pensaci.

Benefici: ti tieni in forma per il mare anche se non ci andrai, fai una delle cento cose da fare prima di laurearsi a Firenze.

   3. Vivi di notte

Ci sono degli orari in cui sparire dalla società, progressivamente, a partire da fine aprile. Si tratta di fasce orarie in cui in giro c’è l’Apocalisse. Rifugiati da qualche parte il prima possibile, prima che si scateni l’ira del pendolarismo urbano fiorentino. Tra una bestemmia alla tranvia e un’imprecazione a chi non fa scendere prima di salire, il mezzo pubblico e il caldo non sono un’ottima accoppiata a Firenze. Evita come la peste il giorno, campa di notte come un vampiro e tutto andrà bene anche per questa estate.

Benefici: campi al fresco e vedi meno gente possibile.

4. Fai ciao-ciao con la mano a Just Eat

Caldo e cibo ciccione non vanno a braccetto perché quando sudi emani cipolla provocando traumi alla faunistica circostante. Datti al fresco, al gelato, alla birra, al cocomero con la vodka. Se hai una sessione estiva in arrivo, prova a contenere la frenesia da schimica e tieniti leggero, altrimenti ti “cala la palpebra” e vai in letargo fino all’esame.

Benefici: il bilancio economico sorride, la panza non c’è più, non ti alzi più dal divano come Peter Griffin e quella volta che aveva dimenticato come ci si siede.


Hai già formato la tua squadra?

Resta aggiornato sulle ultime news!

Scrivici!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.