WinterOlifi

Nel 2015 il progetto acquista continuità e nasce la prima olimpiade invernale

WinterOLifi

L’idea di portare avanti il progetto Olifi, ideando anche la versione invernale dell’evento, diventa inerente all’idea di continuità che lo staff vuole imprimere al progetto.

A questo proposito diventa essenziale la sinergia con il Comune di Bagno a Ripoli, che si propone come soggetto ospitante della versione invernale di Olifi: le WinterOlifi. Diventa quindi importante coinvolgere gli iscritti all’Università di Firenze domiciliati nei comuni limitrofi alla città, così da integrare a pieno tutti gli universitari dell’ateneo fiorentino.

Anche per il comune di Bagno a Ripoli, ospitare un evento simile, può essere l’occasione per il Consiglio Comunale di portare in città un evento importante, insieme a quelli già esistenti. Quindi, in un week end l’organizzazione della manifestazione per gli studenti universitari.

CHE SPORT?

Abbiamo deciso di prendere gli sport della prima edizione di Olifi e rivoluzionarli per le Olifi invernali. Così calcio a 5 e basket assumono una sfumatura più underground da palazzetto trasformando il calcio un 3 VS 3 che ricorda lo Street Soccer, stessa cosa per il basket che diventa una sfida a 3 sotto canestro.

Il volley, data la natura prettamente immutabile dello sport resta uguale all’edizione precedente: sfida classica tra squadre.

L’altra possibilità è stata rappresentata da sfide agguerrite di tennis tavolo, calcio balilla e atletica nelle discipline della corsa 200 e 400 mt.

Risultato importante anche per la WinterOlifi di Bagno a Ripoli che si è disputata il week end del 12 e 13 dicembre con 70 atleti universitari iscritti.

RASSEGNA STAMPA:

Facebook Comments